Eurolega - Top & Flop: Doncic e Langford, che numeri! EA7 e Galata a terra

Il baby fenomeno e l’americano trascinano Real e Unics, Stella Rossa e Bamberg le sorprese. Ottava sconfitta per l’EA7. Ecco migliori e peggiori del quindicesimo turno.

31 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Il quindicesimo turno di Eurolega ha sancito la fine del girone di andata e del 2016. Come sempre sono state tante le emozioni. Una su tutte la consacrazione del baby fenomeno Doncic che ha guidato il Real Madrid alla vittoria. Ma ci sono anche le sorprese Bamberg e Stella Rossa. Protagoniste in negativo, invece, Milano e Galatasaray. Arrivati al giro di boa della competizione europea, andiamo ad analizzare nel dettaglio gli aspetti più positivi e negativi dell'ultima giornata nella nostra consueta rubrica Top & Flop.

TOP

Luka Doncic - Manca capitan Llull? E dov’è il problema? Ci pensa il classe ’99 a prendere a prendere per mano il Real Madrid e a condurlo alla vittoria sul campo dell’Efes. Doncic chiude la partita con 17 punti (4/6 da 2 e ¾ da 3 punti), 5 rimbalzi, 9 assist e un clamoroso 31 di valutazione finale. Questi sono numeri da fenomeno!

Keith Langford ha trascinato l'Unics alla vittoria sul Pana

Keith Langford - La tigre di Kazan è tornata a far sentire tutta la sua ferocia. Langford trascina l’Unics al sesto successo in questa Eurolega, fermando a quattro la serie di vittorie consecutive del Panathinaikos. Il top scorer del torneo mette a referto 27 punti in 34’, a cui aggiunge anche 4 rimbalzi e 5 assist.

La gioia dei giocatori della Stella Rossa

Stella Rossa e Bamberg - Le due squadre più sorprendenti e più in salute al momento in Eurolega. I serbi sono ufficialmente diventati la squadra ammazza-grandi: dopo aver fermato il Real, infatti, fermano anche il CSKA campiona d’Europa. I tedeschi di Trinchieri, invece, hanno battuto a domicilio il Galatasaray, ottenendo così la loro quarta vittoria nelle ultime cinque partite. Zalgiris e Barcellona, prossime avversarie di Stella Rossa e Bamberg, sono avvisate.

FLOP

Rakim Sanders starà fuori per infortunio per 3-4 settimane

EA7 Milano - La crisi non conosce fine. Al Forum di Assago vince anche il modestissimo Zalgiris e l’Olimpia trova così l’ottava sconfitta in fila in questa Eurolega. Nonostante le ostentazioni di calma di Repesa e i continui attestati di fiducia di Proli, la squadra sta vivendo uno dei momenti più bassi degli ultimi anni. Il simbolo di questa crisi non può che essere Raduljica. Il centro serbo non sembra nemmeno un lontano parente di quello visto alle ultime Olimpiadi. In più, come se non bastasse, Milano dovrà fare a meno del suo giocatore più in forma, Sanders, fermato da una lesione distrattiva del muscolo obliquo sinistro. Per lui stop di 3-4 settimane. E nelle prossime due partite Milano affronterà Fenerbahce e CSKA. Il periodo buio si preannuncia infinito…

Austin Daye, uno dei pochi a salvarsi col Bamberg

GalatasarayQuinta sconfitta nelle ultime sei partite per la squadra turca, che divide l’ultima posizione con l’EA7. All’Abdi Ipekci Arena vince il Bamberg e i padroni di casa escono sommersi dai fischi. In settimana coach Ataman ha ammesso che il mercato fatto in estate è stato completamente sbagliato e che ora stanno cercando di trovare una soluzione. Dopo le partenze di Smith e Dentmon, ora a salutare è Thompson che va alla Stella Rossa. E l’inserimento del solo Fitipaldo non basta a risollevare una squadra senza identità e priva di un vero leader.

Partita da dimenticare per il Fenerbahce al Pireo

Fenerbahce - I vice campioni d’Europa non approfittano del passo falso del CSKA Mosca sul campo della Stella Rossa e perdono contro l’Olympiacos. La sconfitta ci può stare, specie al Pireo contro una delle migliori formazioni d’Europa. Quello che è inaccettabile è il modo in cui è arrivata. Nei primi 20’ la squadra di Obradovic segna solo 21 punti subendone 40, troppo pochi per una squadra che mira a giocarsi il titolo e con un roster del genere a disposizione.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.