Eurolega - Olimpia, sai reagire? Al Forum arriva lo Zalgiris Kaunas

In crisi nera, l'EA7 torna in campo in Eurolega dopo 7 K.O. in fila. La squadra di Jasikevicius, tra gioventù ed esperienza, è tutt'altro che un avversario comodo.

26 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Finire l'anno in maniera esattamente opposta a come lo si era iniziato, tentando quantomeno di reagire e riagguantare un successo per tamponare le ferite portate da una fortissima crisi. Dopo aver perso la seconda gara di campionato in stagione, contro una Grissin Bon Reggio Emilia ridotta all'osso, l'Olimpia Milano di un Jasmin Repesa sempre più in discussione chiude una difficile seconda parte di 2016 con la sfida di Eurolega al Mediolanum Forum contro lo Zalgiris Kaunas (diretta Fox Sports ore 20.40, con ampio prepartita dalle ore 20.15): striscia da 7 K.O. consecutivi europei alle spalle da interrompere a tutti i costi, capace già di compromettere seriamente il cammino europeo milanese, e un sorriso che sembra essere improvvisamente diventato impossibile da ritrovare. Di fronte, una delle squadre più giovani dell'intera competizione, tra roster e un grande vate del basket giocato in panchina: andiamo a scoprire insieme momento, roster e grande ex della squadra lituana, rivivendo anche i precedenti delle sfide tra i due club.

Il momento

Non sono bastati i 21 di Jankunas per avere la meglio sull'Unics

Quindici vittorie su sedici gare giocate nel campionato lituano, con l'unica sconfitta subita nella prima giornata contro il Lietkabelis (90-86): in LKL, lo Zalgiris comanda la classifica senza troppi problemi, reduce dal facile successo contro il Siauliai (98-82), pagando invece un pizzico di inesperienza in campo europeo. L'attuale record di Eurolega, infatti, parla al momento di 5 vittorie e 9 sconfitte, con l'ultimo K.O. casalingo maturato in maniera beffarda (80-88) e con una grande occasione persa contro l'Unics Kazan: 11 punti di vantaggio sprecati e rimontati da Langford, Parakhouski e compagni con un periodo finale da 30-11 di parziale, capace di cancellare i due ottimi quarti centrali giocati dai padroni di casa. A dispetto delle 3 sconfitte nelle ultime 5 gare continentali, tuttavia, lo Zalgiris sta attraversando tutt'altro che un cattivo momento di forma: con un'Olimpia ancora mentalmente distratta e non in partita, come già abbondantemente visto nelle ultime gare, un successo al Forum risulterebbe impresa decisamente possibile.

Il roster

Il roster al completo dello Zalgiris Kaunas

Costituito da un forte zoccolo duro nazionale, composto da ben 9 giocatori lituani su 14, lo Zalgiris ha deciso di affidarsi al genio cestistico di Sarunas Jasikevicius, dal parquet alla panchina: alla prima, vera esperienza da coach della sua carriera, al via dal gennaio scorso dopo due anni da assistente e arricchita subito con un titolo lituano vinto, l'ex play di Maccabi, Pana e Barcellona ha deciso di affidarsi da un mix di giovani e giocatori esperti, soprattutto tra reparto-guardie e centri. Kavaliauskas e Javtokas garantiscono peso e solidità sotto i ferri, affiancando Augusto Lima (in prestito dal Real), con Milaknis e Seibutis a dare quel tocco di grande pericolosità nel reparto esterni, soprattutto nel tiro da fuori. Paulius Jankunas a parte, "4" tuttofare miglior realizzatore della squadra (13.4 punti di media) dotato di buona mano al tiro e dalla grande presenza a rimbalzo, il resto della rosa a disposizione di Jasikevicius presenta una bella lista di giovani interessanti: da Kevin Pangos, talentuoso play canadese classe '93 dal passaporto sloveno, a Léo Westermann ('92), regista francese più volte vicino all'Olimpia prima dell'arrivo di Kalnietis, passando per il trio Ulanovas('92)-Lekavicius('94)-Motum('90), con l'australiano ex Virtus Bologna autentica sorpresa di questo avvio di stagione (13.1 punti di media in Eurolega).

L'ex

Mantas Kalnietis, grande ex della sfida

Spazio ai ricordi? Neanche troppo, in questo momento.

Non è una partita qualunque per me, ma non è la prima volta che affronto la mia ex squadra e in questo momento l’unica cosa che conta è vincere per uscire da questa situazione

Parole di Mantas Kalnietis, cestisticamente nato a Kaunas e capace di esordire nel mondo del basket europeo proprio con la maglia dello Zalgiris nel lontano 2003, a soli 17 anni. Dieci stagioni in maglia verde, con 4 campionati, coppe di Lituania e Leghe baltiche vinte, interrotte dall'esperienza triennale dal 2012 al 2015 al Lokomotiv Kuban, nella miglior scuola della palla a spicchi in patria: esperienza che ha portato Kalnietis con il tempo nel giro della Nazionale maggiore, affermandosi come uno dei migliori playmaker europei. Proprio dallo Zalgiris, post rientro dalla Russia, il numero 9 dell'EA7 è sbarcato a Milano, prelevato a stagione in corso grazie al buy-out sborsato dall'Olimpia: mossa decisiva all'interno di una seconda parte di passata stagione semi-perfetta, con la conquista di Coppa Italia e Scudetto in cui Kalnietis si è rivelato grande protagonista.

I precedenti

Curtis Jerrells, determinante nell'unico successo europeo di Milano contro lo Zalgiris

Su un totale di 4 gare giocate in Eurolega, lo Zalgiris è al momento avanti nei precedenti contro l'Olimpia: 3 vittorie ottenute contro una sola sconfitta, patita al Forum nell'annata 2013-14 grazie alle ottime prove del trio Melli (20) - Moss (16) - Jerrells (14) nell'82-75 finale in favore dell'allora squadra di Banchi. A far male a Milano, oltre ai già citati 3 K.O. in volata, c'è soprattutto la sconfitta in finale di Coppa Saporta nell'ormai lontano 1998, con la Stefanel di coach Casalini travolta dalla marea-Stombergas (35 punti) per il definitivo 82-67. Mai quanto ora, tuttavia, l'Olimpia dovrà pensare esclusivamente ad un presente davvero troppo avaro di soddisfazioni, e la gara di oggi, contro un avversario storicamente ostico, non deve rischiare di diventare l'ennesimo teatro di fischi e delusione per tutto l'ambiente biancorosso. Il fondo del barile è stato già toccato.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.