Rally di Gran Bretagna, la vittoria triste di Ogier

L'ultimo weekend WRC ha regalato tante emozioni: con Ogier e Volkswagen già campioni, la Citroen conquista il secondo posto nei costruttori. Spettacolari gli incidenti di Latvala e Paddon. Il francese omaggia le vittime di Parigi

1 condivisione 0 commenti 4 stelle

Share

Sébastien Ogier era davvero serioso alla fine del Wales Rally Gb. La sua 32a vittoria iridata ottenuta nelle piovose e nebbiose lande del Galles, la terza consecutiva nella gara britannica, è stata infatti funestata dalle notizie relative alle stragi di Parigi di venerdì sera. E così dopo una gara dominata dal primo all’ultimo km, Ogier ha ottenuto a Deeside la vittoria più amara della sua carriera.

L’attacco terroristico che nel week end ha colpito la capitale transalpina ha infatti lasciato una profonda ferita nel suo cuore. E da buon francese Sébastien ha voluto sventolare insieme a Julien Ingrassia il tricolore alla fine della power stage e poi sul podio, tra gli applausi dei tifosi presenti.

Stavolta ho corso in condizioni emotive davvero difficili – ha commentato - soprattutto sabato mattina nella prima speciale. Poi mi sono pian piano sbloccato e ho guidato meglio. Ho deciso di continuare a correre qui in Galles solo per onorare la memoria delle vittime di Parigi, e riservo a tutti loro un pensiero molto commosso. Per me il risultato di questo rally ha infatti solo un valore simbolico

Oltre alla “vittoria triste” di Ogier il Rally del Galles passerà agli annali anche per il successo allo sprint della Citroen sulla Hyundai nella lotta per la piazza d’onore nel mondiale marche 2015. Alla fine a spuntarla con pieno merito è stata la marca transalpina grazie ad un Kris Meeke scatenato, autore di una gara splendida che ha chiuso al secondo posto, ed al settimo posto finale di Mads Ostberg attardato nella seconda tappa da una foratura e da una leggera uscita di strada.

Tutto il team Volkswagen sul podio del rally d'Inghilterra con il tricolore francese

Ora tutti i riflettori sono puntati al gennaio 2016, al prossimo Rally di Montecarlo nel quale esordirà la nuova Hyundai i20 Wrc. E questa potrebbe rivelarsi una novità fondamentale per ridare vitalità ad un campionato del mondo da troppo tempo Volkswagen dipendente. La nuova Wrc coreana promette bene ed è l’unica avversaria che potrebbe oggi come oggi dar filo da torcere alle Polo. Se son rose fioriranno. Il 21 gennaio su FOX Sports ne sapremo di più.

di Marco Giordo

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.